Seleziona una pagina

Come Scrivere una Sales Page in 6 Fasi

By: Andrea De Candia

Ottobre 4, 2018

secondo gli ultimi studi sul condizionamento muscolare Se c’è una cosa davvero importante per Vendere Online quella è senz’altro imparare a scrivere una sales page efficace.

In tutta onestà, scrivere un post sui social è semplice , scrivere un articolo del blog seppur con le sue regole è sicuramente meno complicato rispetto ad una landing page il cui scopo sia “Convertire” un Visitatore in un Contatto.

Ma scrivere una sales Page che produca risultati e quindi vendite è un’arte che qualsiasi attività necessita di destreggiare e su cui investire le proprie risorse (di tempo e di soldi).

Quando si tratta di scrivere una sales page le cose cambiano radicalmente. Quando scrivi un testo di una sales page, stai scrivendo parole per una una pagina dedicata alla vendita di un tuo prodotto e/o servizio e i rischi in cui incorri possono essere molteplici:

  1. Esagerare.
  2. Perdere Credibilità.
  3. Annoiare.

Se questo accade significa che stai perdendo l’attenzione del tuo potenziale acquirente ed è probabile che subentri in lui/lei la sensazione di stare a perdere tempo.

Hai presente quando per strada ti imbatti in qualcuno che vuole consegnarti in mano un volantino di cui non ti frega assolutamente nulla ? Ecco, ci siamo capiti!

Hai forse lavorato sodo per scrivere ogni singola parola per poi vedere il lettore chiudere la tua pagina web e poi non tornarci più?

Dalla landing page alla sales page passando per la home: Equivoci frequenti!

È dal 2012 che realizzo siti web e pagine e l’85% delle volte, i clienti, passandomi il testo delle loro pagine mi dicano: Ecco la landing che mi hai chiesto.

Ok! Dal punto di vista prettamente Tecnico-Digitale una landing page è una pagina web su cui si “atterra”. Landing infatti significa atterraggio e ogni pagina del sito è pensata con dei scopi precisi

Facciamo un breve ricapitolazione delle pagine principali per arrivare a capire meglio come scrivere una sales page.

Home page

Viene visualizzata atterrando sul dominio di un sito (www.miosito.com). È una pagina con molte visite e dovrebbe avere sempre questi 3 elementi:

1 “La testata” con un menù di navigazione che ci guida verso gli altri contenuti, ovvero le altre pagine dando la possibilità di navigare all’interno del sito e trovare ciò che cerca. Dovrà esserci anche il logo identificativo del Brand

2 Il messaggio centrale del Brand che ha lo scopo di dichiarare al visitatore di cosa si occupa quel sito. Scrivere un messaggio chiaro in poche e semplici parole è una grande sfida ma se ci si riece permetterà di essere ricordati una volta che il visitatore lasci il sito.

3 Piè di pagina che contiene diversi link alla Privacy Policy, Cookies, disclaimer ed inoltre vengono inseriti i dati del titolare del sito come partita iva.

Pagine Istituzionali

Sono tutte quelle pagine (Chi sono, Cosa Faccio, vision, Contatti) che una volta create rimangono lì ferme come le stampelle in un armadio. il loro scopo è di comunicare in modo chiaro il motivo per cui è stato creato quel sito, chi sta dietro a quel Brand e poter essere contatti.

Le visite su queste pagine sono nettamente inferiori a tante altre

Raramente ho visto campagne Advertising indirizzate sulla home page, mai verso le pagine istituzionali

Landing Page

Ok! Dal punto di vista prettamente Tecnico-Digitale una landing page è una pagina web su cui si “atterra”. Landing infatti significa atterraggio.

È la pagina di destinazione che si raggiunge quando si clicca una Sponsorizzata sul web o qualche link “spammato” in giiro sul web.

La landing Page ha 3 caratteristiche:

  • è autonoma rispetto al resto del sito;
  • Non ha link in uscita per la navigazione
  • ha lo scopo di — o Acquisire contatti oppure Generare Vendere.

squeeze page

Per le Landing Page con lo scopo Acquisizione una delle pagine più utilizzate è quella che viene chiamata squeeze page (ne avrai viste a decine). Ha lo scopo di persuadere il visitatore a lasciare il suo contatto email (creandoti una lista email profilata ) in cambio di un Lead Magnet di Valore come un ebook, un mini Video Training o magari di una checklist o di un modello grafico da scaricare.

Una squeeze Page minimale contiene questi elementi:

  • pre titolo (non obbligatorio)
  • Un titolo
  • Sottotitolo
  • immagine del lead magnet (o video)
  • punti elenco dei benefici
  • Form di Optin
  • Descrizione autore del contenuto

Sales Page

scrivere una Sales Page seguendo la Formula in PASTOR

Per questo ti voglio mostrare il framework di Ray Edwards, uno dei massimi esponenti nel campo del copywriting, autore del libro “How to write copy that sells”  che trovi su amazon.

Ecco il nucleo centrale in 6 fasi che conduce un potenziale cliente a scegliere di acquistare da te.

Fase P:

Problema

Ci sono sicuramente dei problemi e/o frustrazioni che puoi argomentare e che sono di interessare per coloro che stanno cercando ciò che offri. L’essere umano agisce in conseguenza di due fattori: – Andare verso il piacere – Evitare il dolore Sapendo che evitare il dolore è la leva che fa agire più celermente, introdurre un problema cattura subito l’attenzione, inoltre durante la lettera di vendita si può spiegare come ciò che si offre sia la soluzione al problema e quindi la via d’uscita al dolore.

Fase A:

Agitare il problema

In base a ciò che ho appena descritto è opportuno amplificare le conseguenze negative verso cui il Prospect andrà incontro se non risolve il problema, aiuta il lettore, il tuo potenziale cliente ad immedesimarsi nel problema utilizzando diversi blocchi di copy nella tua Sales Letter che spiegano il problema sotto diverse angolazioni.

In questo modo vai a colpire il Prospect utilizzando i diversi canali di comunicazione: Visivo, auditivo e cinestesico, ampliando esponenzialmente le possibilità di catturare la sua attenzione.

Inoltre, utilizzando questa strategia crei empatia con il lettore eliminando le diffidenze iniziali di chi “atterra sulla sales page” e potrai penetrare con più facilità le obiezioni di chi acquisterà un prodotto

Fase S:

Storytelling

Se sei riuscito a catturare l’attenzione del possibile cliente e a condurlo a leggere la tua sales page , ora è il momento di raccontare di come hai scoperto la soluzione al problema.

Non elemosinare nel descrivere questo processo , poiché qui ti giochi gran parte della vendita del prodotto, in quanto ciò che vendi è la trasformazione che porta quel prodotto. Le storie, sono l’arma più efficace nel marketing poiché veicolano il messaggio in modo persuasivo.

Descrivi come hai scoperto il prodotto che offri, come ha cambiato la tua vita o di chi lo ha provato , racconta il pre-prodotto ed il post-prodotto. la tua storia deve essere ciò che le persone ricordano e la trasformazione è l’obiettivo che il cliente vuole raggiungere. Usa la strategia utile ma incompleto , poiché per completare la trasformazione , presenterai il tuo prodotto successivamente.

  • Mi trovavo in questa situazione
  • avevo queste difficoltà …
  • Credevo che non fosse possibile …
  • Poi un evento ( descrizione )…
  • Ho applicato questo sistema …
  • Ho raggiunto questi risultati …
  • Non potevo tenermi per me questa innovazione …
  • Ho deciso di svelare questo (sistema/formula ecc ecc )
  • Quello che è successo è …

Fase T:

Testimonianze

raccogli quante più testimonianze di persone che hanno provato ciò che offri. se non ne hai, fallo provare alle persone che sai ne possono aver bisogno, raccogli testimonianze vere e se il tuo prodotto è ad esempio sul dimagrimento, raccogli foto del prima/dopo Imposta questa sezione in modo

impeccabile perché stai dimostrando che ciò che stai per andare ad offrire porta risultati concreti e tangibili e non solo a te ma anche ad altri clienti. Con questa sezione stai creando autorevolezza, quindi non sottovalutare questo blocco della sales page, ogni parte è fondamentale per la vendita e questa struttura è esattamente quella che utilizza Jeff Walker ( l’uomo da 400 milioni di dollari ) in quanto fra lui e i suoi allievi del Product Launch Formula, (di cui faccio parte) ha generato questo fatturato.

Fase O:

Offerta

Ora è il momento di proporre quello per cui hai creato la pagina di vendita: l’Offerta.

Descrivi ciò che avranno come contenuto ( Training video, abbonamenti, workshop, prodotti fisici) mantieni il focus sull’effetto che produce il prodotto poiché il cliente vuole ottenere la trasformazione che hai descritto precedentemente. Se mantieni le promesse che dichiari , avrai un cliente soddisfatto , che ti conosce e che è “predisposto” a comprare altri prodotti correlati.

Fase R:

Rilascio prodotto

Dopo che hai raggiunto l’obiettivo di persuadere il cliente ad acquistare, devi rassicurarlo sul come verrà rilasciato il prodotto. Es: – download di file – Accesso aree membri – Spedizione a casa Ecc ecc

Inoltre devi indichi la procedura di pagamento Tutti i step che il cliente affronterà dopo aver cliccato il bottone acquista.

Es: 1. Compila i dati richiesti 2. vai al metodo di pagamento 3. ricevi una mail con … i dati di accesso 4. entri nella tua area riservata

il tutto in totale sicurezza

Aggiungi una Call to Action puoi inserire un ultimo bottone per l’acquisto, ciò serve per dare accesso immediato al pagamento , senza che il cliente debba scorrere per raggiungere il bottone d’acquisto. Vogliamo o no che tutto fili liscio e si concretizzino le vendite?

Quale strumento utilizzare per creare una Sales Page?

Ora che sai l’importanza di una sales page è più che fondamentale utilizzare uno strumento che ti permette di realizzarle in maniera veloce, facile, efficace e che convertano. Ma prima di continuare fammi presentare:

Mi chiamo Andrea De Candia e da molti anni mi dedico a tempo pieno all’internet Marketing e sono il massimo esperto in italia su Optimizepress, il tool che ti invito ad usare per creare qualsiasi tipologia di pagina di Marketing e molto di più. Se vuoi incrementare la Lead generation Se l’obiettivo è Popolare le tue liste di email marketing Se Vuoi creare un funnel di marketing allora non fare niente se prima non hai letto queste righe Optimizepress 2.0 ,

che d’ora in avanti chiamerò OP è un tool che ti permette di creare: – Landing Pages – Squeeze Pages – Optin Pages – Launch Pages – Aree membri Hai diverse opzioni per avere ciò che hai con OP , la differenza è che altri tool non sono così flessibili nella creazione delle strutture e non hanno un rapporto qualità prezzo così conveniente.

In pratica è il miglior tool per iniziare a fare Business online senza perdersi in codici, programmazione, php.

In breve non devi essere un programmatore , né un web design.

Devi solo modificare i punti salienti di pagine web preimpostate ( template) Come funziona OP? Per funzionare devi aver installato sul tuo domino il CMS WordPress,

che permette la gestione e creazione dei contenuti sul tuo sito o

blog ed è gratuito una volta uploadato OP dentro WordPress,

il gioco è fatto e puoi sfornare pagine per qualsiasi strategia di marketing desideri. Tutti i migliori marketer utilizzano questo tema per WP ed è arrivato

il momento di mostrarlo a quante più persone ,

per questo sto creando per la fantastica community Digital Yuppies una guida esclusiva in cui ti semplifico tutti i passaggi e in meno di una settimana hai una macchina performante ed efficace che: – Produce Lead Generation – Popola la tua Lista email –

Converte il Prospect in Client Inizia da qui per ricevere notifiche di quando la guida sarà reperibile Segui il mio blog

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.